Home » Community » Audio Articoli » Smart parking: cos’è e quali tecnologie sfrutta il parcheggio intelligente
Audio Articoli IOT Utilities

Smart parking: cos’è e quali tecnologie sfrutta il parcheggio intelligente

Smart parking

In media sprechiamo 39 minuti al giorno a cercare parcheggio, ovvero 10 giorni l’anno. Nell’ottica di una smart city questo è un dato che non è sostenibile. Grazie alla smart mobility e allo smart parking è possibile trovare parcheggio più facilmente, semplificando la vita dei cittadini. Vediamo quali sono le tecnologie e le soluzioni offerte dallo smart parking.

Cos’è lo smart parking

Lo smart parking, in italiano parcheggio intelligente, è una soluzione semplice per trovare parcheggio attraverso l’utilizzo di sensori, mappe, telecamere e applicazioni. Il sistema dello smart parking è fondamentale per garantire la smart mobility in una città intelligente.

Quali sono le tecnologie alla base dello smart parking

Ma come funziona il parcheggio intelligente? Tutti i sistemi utilizzati per trovare parcheggio più facilmente, come sensori installati nel terreno e telecamere posizionate sui lampioni o sui palazzi, si basano su un sistema di Intelligenza Artificiale, che controlla e analizza in tempo reale la disponibilità dei parcheggi in città, comunicando con il cittadino attraverso app e piattaforme dedicate.

Nelle telecamere viene installato un software che comunica con i sensori per individuare la presenza di posteggi liberi. I dati ricavati dalla sinergia di sensori e telecamere vengono caricati sulla piattaforma per il parcheggio intelligente. Grazie ad essi è possibile delineare una mappa della città con relativi parcheggi liberi e occupati.

Non solo, il sistema del parcheggio intelligente si basa anche su un sistema di pagamento automatico e anticipato, che permette di ridurre le infrazioni e limitare l’abusivismo.

Perché lo smart parking è necessario nelle smart city

Trovare parcheggio è una delle attività che ci fa perdere più tempo ed è meno sostenibile per l’ambiente. Secondo una raccolta dati realizzata da Tom Tom nel 2016, passiamo in media 39 minuti al giorno a cercare parcheggio, ovvero 10 giorni all’anno.

Semplificare questo processo significa una migliore qualità della vita per chi si sposta in macchina, minori costi di gestione della propria auto, ma soprattutto minore emissione di gas di scarico.

Oltre al fattore ambientale e alla salute dei cittadini, anche la città in generale risentirebbe in positivo. Per le forze dell’ordine sarebbe più semplice controllare le eventuali infrazioni, il trasporto pubblico sarebbe avvantaggiato (sarà più facile per i cittadini affidarsi ai trasporti conoscendo in anticipo la situazione dei parcheggi) e così le attività locali, che diventano più facili da raggiungere.

Alcuni esempi virtuosi in Italia

Smart Parking Systems

Smart Parking Systems è un’azienda innovativa che ha l’obiettivo di trasformare il suolo pubblico in una risorsa per PA e cittadini. È stata fondata da Intercomp S.p.a nel 2002 e ha ricevuto il premio dell’Unione Europea al Civitas Forum per un’innovativa gestione della sosta su strada.

I-Park e lo Smart parking a Treviso

Treviso utilizza Smart Parking Systems dal 2010 e offre ai suoi cittadini soluzioni di smart parking dal 2009. Il merito è di I-Park, un’applicazione che funziona grazie a sensori installati nel terreno. La sperimentazione è partita dal centro storico e ha ottenuto ottimi risultati, incrementando le entrate del comune di circa il 10%.

Smart Parking a Mantova

A Mantova i parcheggi intelligenti sono stati adottati su alcune vie principali con il progetto Bosch. Grazie ai parcheggi intelligenti nella città il tempo medio di ricerca di un parcheggio è diminuito del 30%.

Il futuro dei parcheggi intelligenti

Oltre agli esempi che abbiamo appena citato, in questo momento l’unico servizio offerto ai cittadini per trovare parcheggio nelle altre città sono le app come Easy Park e Kinto Go, mentre i sensori vengono utilizzati solo nei parcheggi dei centri commerciali (quelli in cui è presente la luce verde o rossa per ogni posteggio).

Quello dei parcheggi intelligenti è comunque un mercato in continua crescita e si stima che nei prossimi anni sempre più città sfrutteranno i parcheggi intelligenti, per diventare finalmente smart city a tutti gli effetti.

 


Supported by

Open Source Today supported by Techdata
Scarica la Risorsa